domain_not_set.invalid è ghei.

(attenzione, articolo ad alto contenuto tecnico. potrebbe nuocere gravemente alla salute)

E già da qualche mesetto che MI FACEVA RODERE un grave problema al “frab network” (i miei 6 o 7 computer casalinghi).

I computer configurati con IP fisso riuscivano a pingare correttamente gli host (box, littlewing, eccetera), e anche, ovviamente, ad entrarci usando le condivisioni (es: littlewing). Ma i computer configurati in DHCP, riuscivano SOLO a entrare nelle condivisioni. Le altre applicazioni che non sono netbios (quindi ping, desktop remoto, telnet, eccetera…), non riuscivano a risolvere il nome host in indirizzo ip.

Ignoro completamente la magia nera che sta dietro alla risoluzione di nomi via netbios. Da ignorante, penso sia una cosa veramente stupida, perchè che funzioni solo con e non con telnet è INACCETTABILE.  Dovrebbe stare al “pari” del dns, CASPITA.

Comunque, come ogni cosa che mi rode, sono andato alla ricerca della causa del problema.

Passo 1: Con ip configurato manualmente funziona, con dhcp non funziona. Ho confrontato gli ipconfig nei due casi. Ho trovato subito la differenza:

Suffisso DNS specifico per connessione: domain_not_set.invalid

Passo 2: Chi o cosa imposta questo suffisso dns? Quasi sicuramente il DHCP. Per averne conferma, ho acceso (lovely) Wireshark, e ho rinnovato l’indirizzo ip con ipconfig /release *lan* e ipconfig /renew *lan*, in modo che Wireshark sniffasse il request, l’offer, e l’acknowledgement del dhcp.

Ed ecco la conferma che il mio router è uno STRONZO:

    Option: (t=15,l=22) Domain Name = "domain_not_set.invalid"
        Option: (15) Domain Name
        Length: 22
        Value: 646F6D61696E5F6E6F745F7365742E696E76616C6964
    End Option

Mh. Cercando nel router NON HO TROVATO NIENTE che riguardi “Domain name”, tranne qualcosina in Optional Settings, sotto “Internet Setup”, ma non è roba riguardate il DHCP, perchè la conf del DHCP è sotto “Network Setup”. Comunque io NON VOGLIO USARE un suffisso dns per le mie macchine, quindi anche trovando la misteriosa casellina, la lascierei comunque vuota. Che dire. Linksys non mi aveva mai deluso, uffa :'(

Passo 3: Soluzione alternativa rock.

Ricordando i vecchi tempi quando si bucavano i server IIS, e si uploadavano backdoor via TFTP (io non ne so niente, me l’ha raccontato un mio amico…), mi sono ricordato di un BELLISSIMO software, TFTPD32. Niente installazione, possibilità di installazione come servizio nt, niente sporcizia nel registro di sistema, il tutto in meno di 500kb. E funge da TFTP server, da DHCP server, e da SYSLOG server.

Bene, l’ho piazzato sul mio server, e ho disabilitato il dhcp server sul router Linksys. Quindi ora Littlewing fa anche da DHCP :)

Comunque anche su Tftpd32 c’è la casellina DOMAIN NAME ma lasciandola VUOTA, non viene trasmesso niente di strano ai client, non come Linksys che passa ai client “domain_not_set.invalid”.

Ora, ad ogni client dhcp viene passata la giusta configurazione, senza quel suffisso dns di merda.

Epilogo
Quest’avventura è stata un divertentissimo viaggio nel mondo ETHERNET.
Volevo pero’ specificare qualche piccolo chiarimento sottoforma di FAQ.
Q1) Perchè non ho usato il DHCP server di Windows 2003 Server?
A1) Perchè sarà sicuramente piu’ pesante e meno performante di TFTPD32.
Q2) Perchè non sbocchino il mio router Linksys?
A2) Perchè per una volta che ho le cose che funzionano non voglio andare attorno a NIENTE. Sicuramente, abilitando con qualche trucchetto l’accesso ssh, ed editando il dhcp.conf, si riusciva a risolvere il problema direttamente alla radice.
Q3) C’è qualche errore in quello che ho scritto?
A3) Vaffanculo, lavoro 8 ore al giorno in mezzo a sta merda se non peggio, e quindi POSSO CONFONDERMI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.