Inserire un disco…

Sì insomma, difficile da esprimere, iniziamo dal fatto che ho iniziato ad odiare i cd da quando saltavano con gli scossoni, da quando nell’autoradio c’è l’usb. Inventato nel 1979, ma per piacere. Un disco che si graffia. Un disco che per cambiarlo devi espellere il cd, rimetterlo a posto, prendere fuori l’altro e metterlo nella fessura. Mentre guidi magari? Un cd che una volta scritto è scritto. Un cd che tiene solo 20 canzoni.

E diciamo che solo recentemente ho imparato ad apprezzare il lato positivo di tutto questo.

Cioè, se dopo tutto questa questa fatica parte una roba così, a qualità.. estrema:

Beh, non so come dirlo, ma l’ho detto. Ecco.

5 pensieri su “Inserire un disco…

  1. Lilith

    Hai mai provato i vinili?
    Ogni nota vibra nell’anima…ogni piccola imperfezione è legata ad ogni ascolto che fai…senti l’età del disco e la vivi….sensazione unica….

  2. Nexso

    Se vuoi ascoltare musica in digitale, scegli un formato senza perdita tipo FLAC… e se puoi sparati roba seria tipo Nine Inch Nails e Sonic Youth!

  3. lambo

    Ci sono i FLAC, comodi come un file e con la stessa qualità di un disco.

    Poi c’è MPD con cui ti tieni un serverino musicale da controllare con smartphone o client sul PC.

    Infine c’è il DAC USB con cui colleghi il server musicale ad un finale e a un’impianto degno di questo nome per ascoltare il tutto.

  4. Nexso

    @lambo
    E per i backup? E’ possibile sincronizzare, ovvero avere sempre la copia esatta della sorgente PC alla destinazione MPD?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.